Gli APR sono lo strumento ideale per ispezionare i campi fotovoltaici. In un impianto fotovoltaico infatti, gli elementi che presentano malfunzionamenti tendono a riscaldarsi. Per questo motivo celle, moduli o stringhe che funzionano male appaiono più caldi di quelli circostanti e, se osservati con una termocamera, saranno rilevati come punti caldi (hot spot), facilmente individuabili dall’alto.

Droinwork Aerial Services, sfruttando la tecnologia messa a punto da Panoptes, realizza indagini negli spettri dell’infrarosso termico e del visibile, individuando i punti di potenziale criticità e restituendo rapporti finali facilmente utilizzabili dai manutentori per gli interventi di verifica e riparazione.

Tutte le informazioni raccolte sono nativamente georeferenziate, gli hot spot rilevati sono documentati in schede individuali. Una mappa indice del campo ne indica la posizione all’interno dell’impianto.
I tempi di intervento sul campo sono estremamente rapidi: 1 MW viene rilevato in meno di 15 minuti di volo. La restituzione del rapporto è altrettanto rapida e richiede poche ore di elaborazione.